acqua e amore piscine aquatic center thiene

San Valentino è la festa degli innamorati e facciamo
a tutti i nostri migliori auguri.

Oggi però vorremmo parlarvi di un altro tipo di amore.

L’amore più grande, secondo noi, è quello di un genitore per il proprio figlio.

Amare è seguire il proprio figlio nella sua crescita, proteggerlo, aiutarlo ad avere sempre più coscienza di se stesso, delle sue capacità, delle sue abilità. Quando prendiamo per la prima volta tra le braccia il nostro bambino, siamo tutti presi dalla gioiosità dell’evento senza pensare invece di quanto sia stato stressante, per il neonato, venire al mondo.

Possiamo donare ai nostri piccoli l’opportunità di ritornare nel loro primo ambiente naturale, l’acqua, dove tutto era solo stimoli positivi.

>>>Corsi neonati e paperini       >>>Corsi baby

Vorremmo riportare alcune affermazioni scientifiche sul significato e valore dell’attività precoce in acqua:

  • Il nuoto precoce è una delle richieste più importanti in campo pediatrico: rappresenta una delle migliori possibilità per l’esercizio motorio e rinforza il sistema circolatorio e quello respiratorio. Molti bambini hanno un difetto motorio celebrale poco significativo: essi sono principalmente sani, ma non si presentano del tutto sicuri; fanno cadere la tazza dalla mano e a scuola avranno difficoltà nella scrittura e nell’esercizio dell’attività fisica. Se imparano a nuotare in età precoce, questi difetti possono essere eliminati. ( dall’Istituto di  ricerca pediatrica e medicina giovanile dell’Università di Monaco).
  • Con la stimolazione dei movimenti riflessi natatori si genera una reazione motoria  a catena, che favorisce tutto lo sviluppo del bambino. (Ronald Schmidt).
  • Tramite l’esercizio dei movimenti riflessi natatori viene influenzata positivamente la formazione dell’anca. Inoltre il coordinamento dell’apparato motorio e comportamentale trova stimoli positivi che altrimenti, prima dei due-tre anni, non potrebbero essere raggiunti; in questo senso il nuoto in età precoce dà un contributo non sostituibile nel gioco reciproco di forma e funzione del corpo in crescita e deve essere assolutamente raccomandato. (Rosemeier).
  • Il nuoto precoce viene raccomandato da Pediatri ed Ortopedici perchè favorisce la salute, la sicurezza, lo sviluppo motorio, anatomico e organico del bambino. Vengono influenzate positivamente anche la circolazione, la costruzione corporea e le azioni comportamentali dei bambini. Il loro sonno diventa più profondo e tranquillo. (Beuermeister).
  • Il nuoto precoce porta allo sviluppo di capacità senso-motorie migliori, influisce favorevolmente sull’evoluzione del comportamento sociale. Attraverso l’esercizio del nuoto precoce si eviterebbero nei bambini disturbi di comportamento e di circolazione; se praticato nel primo anno di vita, esso favorisce inoltre le future abilità, il coraggio, la capacità di apprendimento e di concentrazione (Beuermeister).

>>>Corsi neonati e paperini       >>>Corsi baby

  • Con il nuoto precoce si favorisce sia la fiducia in sè nell’ambito fisico e psichico, sia lo volontà di studio, ma solo se tutto si fa giocando! (Kaufmann, San Francisco).
  • Con il nuoto precoce anche i bambini che all’inizio si presentavano timidi e insicuri, divengono più abili e reagiscono in modo più tranquillo anche quando non raggiungono grandi successi. Reagiscono più velocemente e si fanno valere con maggiore determinazione (Diem).
  • Nel periodo pre scolare sono molti i pericoli a cui il bambino è sottoposto e questo dipende soprattutto dal poco spazio disponibile per il movimento e dalle influenze negative del modo di vivere odierno. I risultati sono, purtroppo, danni irreversibili di comportamento, danni al sistema nervoso e alla circolazione: l’esercizio del nuoto precoce può aiutare ad eliminare questi pericoli e viene considerato inoltre il miglior mezzo educativo, secondo statistiche negli U.S.A. (Fabian).
  • Con l’esercizio del nuoto nei primi tre anni di vita si accelera enormemente il processo di sviluppo del cervello, che nel sesto anno raggiunge già l’80 / 90% del suo sviluppo totale. Questo è molto importante soprattutto per l’apprendimento nei bambini con disabilità (Kennel).
  • Il nuoto precoce è l’espediente più adatto a favorire l’apparato scheletrico e di movimento ed è raccomandato sotto l’aspetto ortopedico (Rosemeyer)
  • Le ricerche hanno dimostrato che al termine dell’istruzione natatoria, i piccoli presentavano mediamente un volume polmonare maggiore del 21,6% rispetto a quello posseduto prima di cominciare l’attività natatoria (Beuermeister).

 

Tutto questo però dipende quasi totalmente dal rapporto che sin dalla nascita si instaura tra il bambino ed il genitore e determinerà il suo adattamento all’ambiente piscina e il suo grado di socializzazione con l’istruttore.

 

Scopri di più sui nostri corsi (clicca sul nome del corso)

Corsi neonati e paperini

Corsi baby

 

#TuffatiNellaPassione

 

CategoryBambini, Corsi, News