sport per tutti

Attività fisica. Una regola di vita per tutti….sempre

E’ ormai cosa nota  il fatto che ancora gran parte della popolazione non pratichi nessuna attività motoria.

I vantaggi del fare dell’attività fisica sono tantissimi; basterebbe anche solo camminare a ritmo un pò sostenuto  una mezz’ora al giorno per riscontrare benefici su ossa e articolazioni, oltre che sul controllo del peso. Come riportato dall’OMS (Organizzazione Mondiale della sanità) gran parte di ragazzi e adulti, per le modalità di vita sempre più sedentaria, sono a rischio obesità con tutte le complicanze che ne derivano.

Dedicarsi almeno una mezz’ora al giorno ad una attività sana e divertente, permette di prendersi cura del proprio corpo e liberarsi delle tensioni accumulate.

L’attività fisica non è uguale per tutte le età; per quanto allenati non si può pensare o pretendere di fare gli stessi sforzi intensi e prolungati dei ventenni quando si hanno 60 o 70 anni. Nonostante il corpo cambi e reagisca in maniera diversa, comunque del movimento quotidiano non si deve fare a meno..

Pensiamo ai bambini/ragazzi dai 5 ai 17 anni. una volta si andava a scuola a piedi piuttosto che in bicicletta, si saltava e correva nei cortili. Oggi non ci si sposta se non seduti in macchina o corriera ed i cortili schiamazzanti di bambini sono ormai un ricordo lontano.

Eppure a questa età sarebbe importante almeno un’ora di attività più o meno sostenuta che stimoli l’attività cardiaca del bambino/ragazzo e almeno tre volte alla settimana praticare una attività che rafforzi il sistema muscolare e l’apparato scheletrico.

Stimolare i ragazzi a  fare dell’attività sportiva porta a numerosi vantaggi fisici, nonché psicologici e sociali: oltre ad aiutare il sistema cardiocircolatorio, combattere il colesterolo, aiutare a controllare il peso Inoltre,  chi pratica uno sport rinforza l’autostima e fa un uso minore di alcool e tabacco oltre ad accrescere la capacità di relazione sociale.

Evidenti sono anche i benefici dellattività sportiva nell’età adulta.

Nell’adulto l’attività sportiva previene malattie e  rallenta il processo di invecchiamento dell’apparato muscolo- scheletrico. Una vita fisicamente attiva porta ad accumulare una maggiore massa ossea e questo beneficio permane dall’età dello sviluppo fino ed oltre gli 80 anni.

L’attività fisica nell’anziano aumenta il generale stato di benessere, migliora salute fisica e psicologica, consente una più prolungata autosufficienza riduce il rischio di cardiopatie e ipertensione, oltre a tenere controllato stress, depressione, obesità, diabete.

Possiamo perciò concludere affermando che l’attività fisica andrebbe praticata sin da bambini e sino a tarda età.

#TuffatinellaPassione

http://www.sportmanagement.it/thiene/attivita/

CategoryNews