06
mar
2020

AGGIORNAMENTI SITUAZIONE PISCINE SPORT MANAGEMENT

VERONA, 6 MARZO 2020 – Nell’ottica della massima trasparenza aziendale Sport Management ci tiene ad aggiornare la clientela degli impianti natatori gestiti in Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana e Veneto dalla nostra società:

Attualmente è stata fatta richiesta a tutti i Comuni dove è presente un impianto gestito da Sport Management di poter procedere, con le dovute cautele e protezioni, alla riapertura degli stessi (ad esclusione degli impianti in Lombardia che rimarranno chiusi fino a nuova ordinanza). Non appena l’azienda riceverà le autorizzazioni dei singoli comuni gli impianti saranno riaperti, rammentando con forza che è obbiettivo primario della società quello di riaprire non appena possibile tutte le strutture.

Sport Management inoltre ci tiene a sottolineare che in questi giorni l’azienda ha lavorato ad una ulteriore sanificazione degli impianti e a un protocollo di sicurezza speciale per tutelare al massimo la salvaguardia e la salute degli utilizzatori degli impianti, nonché del personale aziendale operante all’interno degli stessi. Queste le più significative misure cautelative adottate in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 (Coronavirus) e per la corretta e relativa operatività del centro sportivo:

  1. Predisposizione di apposita cartellonistica con indicati i comportamenti corretti e responsabili da esporre in tutte le zone (entrata-spogliatoi-palestra-piscina –docce-bagni)
  2. Entrata Impianto: vi sarà la presenza per i primi giorni di una ULTERIORE persona all’ingresso per contingentare entrate e uscite degli utenti; essa sarà munita di adeguati DPI (guanti e mascherine). Verranno predisposte linee di cortesia rosse per rispettare i limiti di vicinanza tra gli utenti (minimo 1 metro). Tutte le segreterie verranno dotate di confezioni di liquido igienizzante per le mani da porre in ingresso della struttura invitando gli utenti ad utilizzarlo.
  3. Prima dell’accesso agli spogliatoi saranno posizionati dei totem con evidenziato quanto segue:

“ATTENZIONE!

Prima di accedere agli spogliatoi accertarsi che ci sia la disponibilità degli spazi predisposti. Si ricorda di adottare la giusta distanza di almeno (1mt) tra Voi e gli Altri utenti cosi come richiesto dalla normativa in vigore.”

  1. I posti a sedere nelle zone d’attesa verranno rimossi; negli spogliatoi tutte le panchine verranno ri-distribuite e verranno identificate le postazioni abili affinché venga garantita la distanza minima richiesta.
  2. Modifica degli orari relativi ad alcuni corsi in funzione di quanto riportato al punto 4)
  3. Controllo del flusso all’interno degli spogliatoi, affinché si mantenga il corretto numero di utenti, secondo una prestabilita scaletta oraria di presenza/dimensione spogliatoi.
  4. In caso di necessità di spazi, eventuali spazi a disposizioni verranno dotati di panchine aggiuntive e utilizzati come spogliatoio aggiuntivo, affinché venga garantita la distanza minima di sicurezza.
  5. Eventuale zona palestra fitness: verrà prestabilito un numero massimo di frequentatori relativamente allo spazio a disposizione su base oraria di 90’ e previa prenotazione. Tra un turno e l’altro ci saranno 15’ dedicati alla pulizia dei macchinari con prodotti adeguati e all’aerazione dell’ambiente. Come consigliato dagli organi sanitari, la temperatura degli ambienti verrà leggermente alzata rispetto agli standard abituali ed inoltre considerando che il virus non parrebbe resistere a temperature di 26/27°C.
  6. Eventuale zona sala pesi: l’utilizzo degli attrezzi sarà in modalità alternata e l’afflusso dell’utenza verrà valutato mantenendo la distanza minima di almeno 1mt. Verrà interdetto l’utilizzo di metà delle macchine presenti affinché sia escluso l’utilizzo simultaneo di due macchinari in posizioni adiacenti non rispettose delle distanze di sicurezza. Le macchine verranno segnalate con apposita modulistica e segnalate con nastro bianco-rosso. Tutti i macchinari dovranno essere sanificati dopo l’utilizzo da parte dell’utenza.  All’ingresso della sala, verranno fornite confezioni di liquido igienizzante per le mani da porre in ingresso della struttura invitando gli utenti ad utilizzarlo.
  7. Le docce sono separate da pannelli e comunque adeguatamente distanziate. Nel caso di docce prive di separé, si provvederà a rendere usufruibile le docce alternate al fine di garantire la distanza minima di sicurezza. In maniera alternata, verrà pertanto interdetto l’utilizzo delle docce con cartellonistica e nastri segnalatori.
  8. Asciugacapelli con utilizzo alternato delle postazioni nel rispetto del mantenimento delle distanze; i phon da non utilizzarsi verranno segnalati con apposita cartellonistica e nastro segnalatore.
  9. Non sarà consentito a nessuna tipologia di pubblico esterno, compresi gli eventuali accompagnatori, di sostare nella zona piano vasca, spogliatoi e zone adiacenti.
  10. Il piano vasca presenta le minori problematiche in quanto le temperature interne e la contemporanea presenza del cloro, ne creano un ambiente maggiormente sicuro. L’accesso alle corsie nelle vasche da 25mt sarà consentito fino ad un massimo di 8 persone e di 10 persone per vasche da 50mt. Le tribune verranno interdette al pubblico. Tutte le zone dedicate al pubblico verranno interdette (shop – zone d’attesa). 
  11. Sensibilizzazione agli utenti e formazione al personale operante nella struttura del rispetto di quanto stabilito e al fine di permettere una adeguata frequentazione del nostro impianto.
  12. Si eseguirà un’approfondita pulizia e igienizzazione di tutti gli ambienti e delle superfici con prodotti disinfettanti secondo le disposizioni del Ministero della Sanità.
  13. L’apertura dei bar verrà garantita solamente qualora rispettate le procedure e disposizioni ministeriali, ovvero: 

a) la gestione nel rispetto delle norme vigenti delle persone adiacenti al bancone.

b) che una volta occupati tutti i tavoli sistemati ad opportune distanze, le altre persone dovranno essere invitate ad uscire dalla struttura.

In tali aree è prevista la predisposizione di opportuna cartellonistica.

  1. Si richiederà a tutta la nostra clientela di attenersi alle disposizioni comunicate e scritte nel rispetto della propria e altrui salute, saranno invitati ad uscire dalla struttura coloro che non si atterranno a quanto stabilito dalla Direzione e dagli organi competenti.
  2. Le associazioni che frequenteranno i centri dovranno necessariamente sottoscrivere una convenzione con disposizioni in materia del COVID-19 al fine di far rispettare i contenuti minimi degli allegati al DPCM.

Si rimanda comunque alle ordinanze comunali, provinciali, regionali e nazionali.

Sport Management ha istituito una task force dedicata alla pulizia di fondo e disinfezione nonché di configurazione dell’impianto secondo le disposizioni emanate dalla Presidenza del Consiglio.

Sport Management spa ssd

Il Presidente Sergio Tosi

________________________

Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Dott. Marco Casarotti

________________________

Medico Competente

Dott. Ayyad Khaled

________________________


LA SITUAZIONE  (in aggiornamento costante su www.sportmanagement.it e sulla pagina Facebook ufficiale https://www.facebook.com/SportmanagementCo/)

Ulteriori informazioni sulla situazione saranno diffuse non appena possibile.

Torna all'elenco delle news
Sport Management Logo